mercoledì 17 settembre 2008

FC Messina rimpianti e speranze

Dalle stelle alle stalle, detto mai più azzeccato....
Rischiamo di doverci salvare addirittura nel campionato nazionale dilettanti, dopo aver creato un impero calcistico raro in Italia. In poco più di 7 anni dai dilettanti si arriva in serie A e ci si piazza al settimo posto con un S. Filippo stracolmo, 25.000 abbonati, numeri che almeno 13-14 squadre in serie A sognano. Ieri siamo caduti, le colpe è inutile citarle. Oggi stiamo marciando verso cosa non si sa. Nikki Patti vidi chiddu ca ffari......
Una cosa è certa è inutile non sostenere i ragazzi che oggi scendono in campo. Ricordiamoci che praticamente era la primavera fino a poco tempo fa.
Ricordiamoci sempre che da Messina son passati e mi auguro passeranno, moltissimi campioni che magari nello stretto non hanno sempre brillato, ma hanno comunque avuto una carriera brillantissima. Chi ha vinto scudetti, coppe, mondiali etc... Ad esempio (cliccare per la carriera di ognuno da wikipedia):


Amauri
Víctor Morales Benítez
Enrico Buonocore
Nicolas Cordova
Vincent Candela
Carmine Coppola
Gaetano D'Agostino
Arturo Di Napoli
Aldo Dolcetti
Dimitrios Eleftheropoulos
Eugenio Fascetti
Sergio Floccari
Ivica Iliev
Marco Materazzi
Ciro Muro
Egidio Morbello
Mark Iuliano
Nicolò Napoli
Mitsuo Ogasawara
Alessandro Parisi
Igor Protti
Rahman Rezaei
Christian Riganò
Salvatore Schillaci
Roberto Sosa
Salvatore Sullo
Marco Storari
Atsushi Yanagisawa
Riccardo Zampagna
Marco Zanchi
Zoro

Come poi non ricordare storicamente gli assoluti protagonisti di un giovane Messina che cominciava a farci sognare, come Surace, Catalano, Obbedio, Sparacio, Torino, Minisi, Manitta, e tanti, tanti, tanti altri, sicuramente avrò dimenticato qualcuno.

foto
wikipedica
soccernet
messinacalcio.org

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget