sabato 4 luglio 2009

MORTE JACKSON: QUINCY JONES, MICHAEL ODIAVA IL COLORE DELLA SUA PELLE

(ASCA) - Roma, 3 lug - Michael Jackson odiava il fatto di essere nero. A ribadire l'ossessione del re del pop nei confronti del colore della sua pelle e' Quincy Jones, produttore degli storici album ''Thriller'' e ''Off the Wall'', che in un'intervista al magazine Details ha definito senza mezzi termini ''stronzate'' le notizie che volevano Michael malato di vitiligine. ''Il modo in cui aveva trasformato la sua faccia era ridicolo. Tutto effetto di decolorazioni chimiche. Proprio non so spiegarmi perche', ma e' chiaro che non voleva essere nero. Avete visto i suoi figli?'', ha detto Jones spiegando di aver cercato piu' volte di parlare con Michael dell'argomento. ''Ogni volta mi diceva: 'ti giuro, e' colpa di questa malattia', ma non credevo alle sue stronzate. Ho passato la mia vita insieme a tossicodipendenti e gente del genere. Giustificano sempre cio' che e' invece distruttivo per la loro esistenza''.

''Sono un musicista ed un produttore di dischi, non uno psichiatra. Non capisco questo genere di cose. Tutti abbiamo dei problemi'', ha aggiunto Jones.

red-uda/fgl/ss
fonte www.asca.it
foto sidonie.today.com

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget